Pizzoccheri zucca e legumi commenti

A volte mi capita di tornare a casa infreddolita perché, nonostante il passato inverno temperato, lavoro in un seminterrato umido, dove si respira un'aria malsana e dove i riscaldamenti fungono solo da ornamento: anzi quest'anno il gasolio è terminato a fine gennaio e non è stato fatto alcun rifornimento. Non mi resta che scaldarmi con il cibo: minestre, zuppe, creme e vellutate sono perfette per innalzare subito la temperatura corporea e, inoltre, si possono realizzare gustosi accostamenti con rimasugli di ortaggi, legumi e cereali che, da un punto di vista nutrizionale, forniscono molti elementi di cui abbiamo bisogno senza appesantirci troppo.

Preparazione

Il giorno prima metto in ammollo i ceci che poi faccio cuocere in pentola a pressione per un'ora e mezza dal fischio con sedano e alloro; al termine li lascio nella loro acqua di cottura.
Nel frattempo pulisco la zucca e la taglio a dadini; affetto la cipolla e la metto a rosolare nell'olio con la zucca. Irroro con due mestoli di acqua dei ceci filtrata e faccio cuocere per un quarto d'ora. Aggiungo altra acqua dei ceci che ho mantenuto al caldo, porto a bollore, aggiusto di sale e unisco i pizzoccheri.
A parte faccio rosolare la pancetta tagliata a striscioline con la salvia (fresca o secca).
Cinque minuti prima del termine di cottura della pasta, aggiungo ceci e piselli.
Verso nella zuppiera, unisco la pancetta alla salvia, mescolo e termino con un filo di olio a crudo e pepe di mulinello.

Ingredienti: per 4

  • pizzoccheri: 160 g
  • zucca: 200 g
  • piselli: 80 g
  • ceci: 120 g
  • cipolla dorata: 1 grande
  • pancetta affumicata: 1 fetta spessa
  • sedano, alloro, salvia
  • olio, sale e pepe

Suggerimenti

Per evitare lo sbattimento dei ceci secchi, mi capita di usare quelli in tetrapak della Bonduelle o quelli al vapore della Valfrutta. In questo caso mi manca l'acqua di cottura che sostituisco con un leggero brodo vegetale (acqua e ortaggi vari).
Per i piselli, quando non sono di stagione, opto per quelli surgelati.

Per una versione più leggera, eliminare la pancetta e sbriciolare salvia secca direttamente nella zuppiera.

Etichette: ,

8 Commenti:

Blogger Saffron scrive...

Ciao Eli,
qui a Roma è ormai primavera inoltrata, ti basti sapere che oggi sono in maniche corte e sù ho solo una giacca! però questa zuppa di sera ci starebbe proprio bene!
Bacioni

Blogger Elisa scrive...

Cara comare, non dirmi queste cose che mi metto a piangere, soprattutto perche' di questi periodi gia' mi concedevo delle passeggiate in riva al mare. Anche a Milano non e` freddo fuori: fa freddo in questo posto maledetto dove lavoro...tra un po traslochiamo, speriamo vada meglio. Devo dire che il tempo ci ha graziato anche qui ed io gia' respiro meglio...e poi dicono che non devo odiare l'inverno!!!

Blogger Tulip scrive...

non sai quanto mi piace vedere ogni volta la tua inventiva sui template, sono uno più bello dell'altro!!

Blogger Gourmet scrive...

Eccola.. Posso dire che odio blogger??!! Si arrabbia qualcuno??? ;)
Questa mattina avevo provato a commentare.. e niente! Nicht! Nada!
Eccola la ricetta salata!! O salace?? Eh eh eh!!!
Come la và da quelle parti?? Io ci manca poco e getto dal burrone... :(
Verranno tempi migliori.. un abbraccio e ci sentiamo nei prossimi giorni!
;-***

Anonymous Francesca scrive...

ricetta abbinata al nuovo template :-) mi piace l'idea della slavia secca sbriciolata sopra come consilgi, io che ho la menta secca coltivata e fatta da mio zio faccio la stess cosa sulle zuppe, e anche sulle patate. Resisti ancora un po' nel vecchio ufficio, che sicuramente andrà meglio nel nuovo. Buon inzio settimana! Baci

Blogger Elisa scrive...

Grazie mille, cara tulip, adoro le margherite.

Sandrina, non fare gesti avventati, altrimenti cosa faccio senza di te? ;)

Francesca, sono molto buone le erbe sbriciolate e beata te che hai la mentuccia!
In quanto al lavoro, l'ufficio cambia, ma certe persone restano ;) buona settimana anche a te.

Anonymous LaFrancese scrive...

ciao! che carino questo blog giallo con le margherite! complimenti! è più forte di me, prima che dai contenuti sono attratta dalla presentazione e questa è chiara pulita ed invologliante, tornerò e non vuol essere una minaccia!
ciao ciao

Blogger Elisa scrive...

francesina, grazie! E' la versione primaverile del mio blog che cambio a seconda delle stagioni :)

Pensa che questo giallo qui e` tale e quale alle pareti della mia camera e cmq pure tu in quanto a giallo non scherzi! :)
Molto carino anche il tuo blog, mi fermero' a leggere di storie e viaggi (belle le 5 terre!)

Tu torna quando vuoi, sei la benvenuta!

Posta un commento

 

 

Site meter