Città Slow

Una bellissima iniziativa. Un movimento creato con lo scopo di perseguire obiettivi comuni. Un'associazione, con sede ad Orvieto, che conta oltre 40 località, le "città del buon vivere" che ottengono la certificazione dopo un'attenta verifica dei requisiti di eccellenza previsti dallo Statuto di Città Slow. Città animate da individui curiosi del tempo ritrovato, dove l'uomo è ancora protagonista del lento, benefico succedersi delle stagioni.

Sei splendide località, che hanno accolto questa filosofia, offriranno la possibilità di gustare prodotti tipici durante dei fine settimana dedicati ai sapori, ai profumi, all'arte, al "lento" ritmo di una vita perduta.
Purtroppo, due weekend sono già passati: Abbiategrasso (MI) ha fatto conoscere meglio il gorgonzola e Caiazzo (CE) ha offerto pizza, mozzarella di bufala, pane, olio e vini.
Assolutamente da non perdere i prossimi!

Aria di Festa è un evento che si svolgerà dal 24 al 27 giugno a San Daniele del Friuli, rinomata località che conferisce il nome al suo buonissimo prosciutto: sarà proprio lui il protagonista, acclamato anche da estimatori stranieri, come austriaci e tedeschi, sempre più numerosi di anno in anno.
Oltre a degustare il prodotto dal delicato sapore, dovuto ad una stagionatura condotta con tecniche antichissime e favorita dal particolare microclima della zona, i visitatori potranno scoprire i segreti della lavorazione perché le aziende produttrici apriranno le loro porte. Accorrete allora per assaporare il famoso DOP e per inebriarvi del suo profumo!

In calendario altri weekend, in cui la Loggia della Guarneriana prospiciente, con il Duomo di San Michele Arcangelo, la piazza principale di San Daniele, diventerà una vetrina delle produzioni enogastronomiche delle città ospiti, con degustazioni gratuite e possibilità di acquisto dei prodotti.
Di volta in volta, la piazza e le strade faranno da palcoscenico a spettacoli di musica, danza e folclore, provenienti da tutta Italia.

La città ospite del 9 e 10 luglio sarà San Miniato (PI) con vin santo, mallegato ovvero sanguinaccio, olio di oliva mignola, marmellata di pomodoro grinzoso sanminiatese, da abbinare al formaggio pecorino. Saluti a flexer e al suo paesello ricco di bontà.

Il 9 e il 10 ottobre sarà la volta di Casalbeltrame (NO) che porterà ai friulani riso nero, vini e formaggi piemontesi.

Città ospite del 15 e 16 ottobre sarà la bellissima perla delle Cinque Terre, Levanto (SP), con degustazioni di "gattafin", cioè di crostini con varie salse liguri, come patè di olive e pesto, ma anche il miele.

La Puglia porterà al nord un raggio del suo caldo sole il 5 e il 6 novembre: la città ospite, Castrignano del Capo (LE), con orecchiette, friselle, conserve e salse pugliesi, vino Negroamaro e olio d'oliva di Santa Maria di Leuca.

Etichette:

0 Commenti:

Posta un commento

 

 

Site meter